Riduzione del seno - Mammaplastica

mammaplasty

l seno umano cresce come qualsiasi organo del corpo. Nel tempo, con aumento di peso e alcuni squilibri ormonali, il seno può crescere più del normale in un modo che provoca disagio alla donna. Oltre al difetto che si presenta nella forma del seno, può anche causare uno squilibrio nei movimenti, dolore nella schiena e in vita e sotto l’eruzione al seno. In questa situazione, dovresti andare da un chirurgo plastico per controllare e vedere se hai bisogno di una mastoplastica riduttiva o meno.

Le tecniche di questo intervento sono state sviluppate negli ultimi 10 anni, vengono seguite le tecniche appropriate in base alle condizioni del paziente e alla forma del seno. Per i pazienti giovani e sani, è preferita una cicatrice I o LOLLIPOP mentre per i seni più grandi preferiamo la cicatrice ANCOR durante l’intervento chirurgico. L’operazione non provoca molto dolore e il paziente può tornare alla sua vita normale dopo quasi una settimana dall’intervento.

“Posso allattare dopo l’intervento?” è una delle domande frequenti. La risposta è “SÌ”, poiché in generale proteggiamo la ghiandola mammaria e i suoi tessuti.

L’intorpidimento che senti dopo l’operazione sparirà quasi dopo 6 mesi.

Quanto il tuo seno sarà ridotto al minimo dipende dalla tua altezza e dal tuo peso. Come in generale i tessuti del seno sono molto importanti nella vita di ogni donna, non tendiamo a minimizzare il seno in modo esagerato.

Sei libero di fare la doccia dopo 3 giorni dall’operazione. I punti non verranno rimossi in quanto saranno quelli cosmetici.

Contattaci se hai altre domande

Fai clic sul pulsante qui e compila il modulo, verrai presto ricontattato da uno dei nostri consulenti